Chiesa di San Michele - Lucca
Lucca tra le antiche mura

Abitata dai Liguri e poi dagli Etruschi, Lucca deve però ai Romani il regolare tracciato delle sue strade, che ricorda fortemente quello tipico degli accampamenti fortificati. Di epoca Romana numerose sono le testimonianze, anche se senza dubbio la più importante pervenuta a noi è Piazza dell’Anfiteatro, tipica per le case medievali allineate e costruite sul perimetro di un antico anfiteatro romano. Area dalle caratteristiche uniche che ben evidenzia la precedente struttura ed oggi luogo di un suggestivo mercato floreale in occasione della festa della Santa Patrona della città (Santa Zita). Ma quello che rende Lucca unica, sono le poderose cerchia di mura che cingono tutt’attorno la città estendendosi per un perimetro di oltre 4 Km. Mura pervenute a noi completamente intatte, ricreando nella nostra mente gli antichi splendori medievali della città. La prima fascia muraria fu costruita dagli Etruschi. Ampliate più volte, le attuali risalgono al XVI e XVII secolo, racchiudendo in un formidabile anello di protezione l’intero centro storico.
Centro storico oggi immensa isola pedonale a cui si può accedere solo ed esclusivamente tramite una delle sei Porte. Impareggiabili sono le numerose chiese di stile romanico, le cui facciate sono caratterizzate dalla presenza di eleganti colonnine in marmo. Nel Duomo, si trova la famosa tomba di Ilaria del Carretto, capolavoro di Jacopo della Quercia. Custodito è inoltre l’antico crocifisso (Volto Santo), condotto in processione ogni 13 settembre, a cui numerose leggende è legato. Da non perdere e spesso confusa per il Duomo è la chiesa di San Michele.
Come ogni centro medievale, le torri insieme ai palazzi sono i caratteristici distinguo di queste città. Particolare curioso della Torre del Guinigi sono gli "alberi" che ormai da secoli spuntano dai merli rendendo la costruzione degna di citazione per qualsiasi Fiaba. Da non perdere una passeggiata per il centro storico alla scoperta di antichi negozi. Famose sono le orificerie. Degna è la visita al TEATRO DEL GIGLIO nella bellissima Piazza Napoleone. E’ da ricordare che Lucca, città natale di Giacomo Puccini, conserva tutt’oggi un autentica passione musicale con un Conservatorio tra i più accreditati .

"Volto Santo"

Non sono da dimenticare infine i dintorni ricchi di ville settecentesche. Suntuosa è la Villa Reale abitata da Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone, Principessa di Lucca e Piombino e dal 1805 al 1815 Granduchessa di Toscana. Per i golosi infine famoso è il "Buccellato", tipico dolce lucchese. Anche se in remote viuzze (via San Paolino) cioccolaterie artigiane rendono l’escursione non priva di tentazioni.

Suggerimenti
- Per la suggestiva cornice medievale e l’estrema vicinanza a San Giuliano Terme è un’escursione da non perdere. Se effettuata durante la stagione teatrale si consiglia l’intrattenimento per l’alta qualità delle opere presentate dal Teatro del Giglio o dalle associazioni culturali collegate ad esso. In primavera da non perdere una passeggiata sulle mura tutte completamente percorribili a piedi per una indimenticabile passeggiata nella ……..storia.

   
   
     
English Version
     
 Copyright © 2001-2011
Il Sito di San Giuliano Terme Ideato e realizzato da Mondgraph Studio