>> Castello S.Giuliano
>> Castello Ripafratta
>> Borgo Ripafratta
>> Castello di Quosa
>> Pieve S. Giovanni B.
>> Pieve S. Marco
>> Certosa di Calci
Alla scoperta del territorio di San Giuliano Terme.

>> Il Sistema delle Ville
>> Escursioni e Treking
>> La Strada dell'Olio
>> Aree Protette
Tutte le indicazioni utili per alloggiare a San Giuliano Terme

>> Hotel
>> Residence
>> Agriturismo
>> Bed & Breakfast
Tutte le indicazioni utili per passare piacevoli momenti in compagnia.

>> Ristoranti
>> Pizzerie
>> Pub
>> Bar
 
Torri e Castelli

Il fenomeno dell’incastellamento inizia in tutta Italia fra il IX ed il X secolo, quando affievolendosi il potere del Sacro Romano Impero, aumenta la necessità di ricoveri capaci di provvedere in modo autonomo sia alla sicurezza personale che a quella dei propri possessi.
Intorno all’ XI secolo i Monti Pisani furono al centro di una intensa vita religiosa, testimoniata dai numerosi conventi sorti in zona.
Inevitabile fu quindi la conseguente costruzione di piccoli centri abitati (Mirteto) o di vere e proprie roccheforti dalla vita monastica medievale.
L’espansione di Pisa come repubblica marinara diede un successivo naturale impulso alla costruzione di un gran numero di fortificazioni nella zona che presto assunsero posizioni di estrema importanza strategica per il controllo e difesa dalla vicina Lucca.
La zona dei Monti Pisani diventò quindi zona di confine tra l’egemonia di Pisa e quella di Lucca, con gli inevitabili scontri e con la progressiva fortificazione della zona.
Il gran numero di pievi, castelletti e torri d’avvistamento, ricorda al turista d’oggi come questa piccola porzione di alture che separano Lucca dalla Valle dell’Arno e quindi da Pisa, fu in epoca medievale, teatro di sanguinosi scontri o luogo di rifugio privilegiato.
     
English Version
     
 Copyright © 2001-2011
Il Sito di San Giuliano Terme Ideato e realizzato da Mondgraph Studio